CSRPAD
CSRPAD
Ministero
delle Infrastrutture e dei Trasporti

Disciplina e procedura per la riammissione alla circolazione di veicoli di interesse storico e collezionistico

Gli utenti interessati dovranno produrre istanza, in duplice copia, indirizzata al C.S.R.P.A.D., via di Settebagni 333 00138 Roma; l'istanza dovrà essere articolata come di seguito specificato:

  • richiesta di riammissione alla circolazione di una tipologia di veicolo (specificare marca, tipo, anno di costruzione, provenienza) ai sensi del decreto 17 dicembre 2009 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
  • l’istanza sarà corredata dalle attestazioni di versamento di € 32,00 sul c.c.4028 e di € 45 sul c.c. 9001, intestati al Dipartimento Trasporti Terrestri, i cui bollettini di versamento sono reperibili presso gli uffici della Motorizzazione;
  • alla istanza dovrà essere allegata copia del certificato di iscrizione ad uno dei registri individuati dall’art. 60, comma 4 del Nuovo Codice della Strada e successive modifiche ed integrazioni; l’originale sarà portato in visione all’atto della visita e prova;
  • dalla sezione VII del certificato dovranno risultare come acquisiti agli atti del registro la dichiarazione dell’officina autorizzata che ha eseguito i lavori di ripristino e, ove ricorra, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà;
  • saranno fornite a questo Centro Prove copia delle due dichiarazioni di cui alla sezione VII già menzionate al punto precedente, nonché fotografie del veicolo storico.

Si rammenta che la competenza di questo Ufficio è relativa a veicoli il cui anno di costruzione è antecedente al 1960, mentre territorialmente il C.S.R.P.A.D. è competente per quei veicoli la cui ultima dichiarazione dei lavori di ripristino eseguiti sia stata rilasciata da un’officina autorizzata avente sede in una delle seguenti regioni: Toscana, Marche, Umbria, Lazio; per quanto riguarda la Sardegna si deve far riferimento alla sede distaccata di Cagliari.
Si invita l’utenza a prendere visione del citato decreto del 17 dicembre 2009 e della circolare prot.79260 del 04/10/2010 della Direzione Generale per la Motorizzazione, onde predisporre il veicolo affinché risulti rispondente a quanto previsto.
I suddetti documenti sono allegati di seguito.

i
DM_17Dicembre2009.pdf
i
Circ_79260_4Ottobre2010.pdf